Perchè è pericoloso fare l’eroe oncologico?

Perchè non conviene immedesimarsi nell’ “eroe oncologico”?
Quali sono i pericoli?
E perchè dall’altro lato è meglio non nutrire chi si mette questi panni?

1- se sei sopravvissuto:
alla prima recidiva il personaggio che tenterai di mantenere ti farà sentire tutto il suo peso insostenibile.

2- se stai lottando (e forse anche col sorriso):
dovrai mettere le tue forze nel sostenere quelli che ora esigono che tu vinca, primi fra tutti familiari e amici.

3- se lo fai per ergerti in difesa di una terapia dovrai guarire per avere ragione, perché ti sarai caricato il ruolo di testimonial (della “scienza”, dell’industria farmaceutica, di una cura alternativa miracolosa…).
E delegherai la tua vita ad una roulette russa, togliendoti la possibilità di farti aiutare.

4- qualsiasi battaglia farai sarà persa in partenza, perchè sarà un braccio di ferro con te stesso. Chi credi che vincerà?

5- Se sei popolare o lo diventi, questi pesi saranno decuplicati in proporzione alla massa di persone che dovrai sostenere. E non avrai più forze per sostenere te stesso/a.

 

La malattia è una pessima occasione di egocentrismo: prenditi il tuo tempo, fai le cose con sobrietà senza buttarti in piazza, il silenzio è sacro.

E prima di ogni altra cosa studia le 5 Leggi Biologiche per comprendere cosa ti succede e perchè succede proprio a te: è importante perchè imparerai che combattere la “malattia” equivale a combattere contro se stessi.
Comincia con le conferenze introduttive.